Quello che mi ha insegnato il taglio dei miei capelli corti come una donna di taglia più grande — 2021

Foto per gentile concessione di Marie Southard Ospina. Mentre guardavo i miei capelli cadere sulle piastrelle grigie in pile sparse e crespi, ho sentito un'improvvisa ondata di panico. Lo stilista ha portato le forbici, poi le forbici, ai lunghi fili che una volta cadevano nella mia parte bassa della schiena, tagliando tutto all'altezza delle orecchie - e sapevo che non aveva finito. Avevo richiesto i lati rasati con solo un ciuffo di riccioli in cima alla mia testa. Da donna grassa, non mi ero mai permesso di tagliarmi i capelli così corti. Anche in questo giorno, nonostante anni di immersione nella difesa del grasso positivo e del corpo positivo, ero ancora preoccupato di sfidare l'idea di bellezza in relazione al mio corpo grasso. Mi sentirei meno femminile con la schiena e i fianchi corti? Il mondo intorno a me diventerebbe ancora più crudele, più critico? La mia identità femminile sarebbe stata compromessa? Annuncio pubblicitarioDa qualche parte tra l'infanzia (quando ho capito che il mio `` bambino grasso '' non sarebbe andato da nessuna parte) e l'età adulta (quando ho deciso attivamente di vivere in pace con questo), ho interiorizzato la pressione esercitata sulle donne e sulle femmine grasse per presentarsi in un modo femminile. È come se dondolando fondamenta incontaminate o abiti di ispirazione vintage potessimo 'compensare' lo spazio che occupiamo, almeno un po '. Possiamo essere visti come individui che stanno 'facendo uno sforzo' in categorie al di fuori delle nostre cifre. Di conseguenza, spesso veniamo trattati con più gentilezza. Mi ero già dilettato in tagli lunghi fino alle spalle e ricordavo di essermi sentito in qualche modo liberato da loro - come se un peso metaforico mi fosse stato tolto dalle spalle. Tuttavia, quei tagli erano ancora al sicuro. Sono rimasti femminili, secondo la definizione della maggior parte delle persone del termine. Erano comodi e, sebbene a molte persone non piacesse la mia grassezza, a loro piacevano i miei capelli ricci e femminili. Tuttavia, il mio nuovo taglio di certo non si sentiva a suo agio. Almeno non inizialmente. Nel momento in cui ho sentito le forbici colpire il mio cuoio capelluto, ho iniziato a chiedermi cosa significhi realmente la femminilità per me e se conta. Mi sono chiesto se sono davvero felice di occupare spazio, o se sono felice di farlo solo quando sento che sto compensando la mia grassezza in altri modi. Ho riflettuto sul tipo di attenzione che mi fa sentire bene e sul tipo che mi fa stare male, e su come potrei reagire ai cambiamenti nell'attenzione che ricevo dopo essere uscito dal salone.Annuncio pubblicitarioAnche se non credo che donne e donne grasse dovere

avere i capelli lunghi per essere presentabile, degno di rispetto o bello, mi sono trovato faccia a faccia con gli effetti di questo costrutto sulla mia presentazione il giorno in cui finalmente ho fatto il grande colpo. Sono stato incoraggiato da un'amica che ha tagliato i suoi riccioli un paio di posti più in là; incoraggiato dal desiderio di sfidare qualsiasi costrutto grassofobico persistente che potrei aver applicato a me stesso. Mentre guardavo i miei capelli che cadevano, mi sono reso conto che li stavo usando come armatura da anni, una pratica in cui cadono molte donne grasse. `` All'università mi sono fatto crescere i capelli più a lungo che mai e mi sono nascosto dietro di loro in preda alla disperazione e al senso di colpa per aver recuperato tutto il peso che avevo perso con il mio disturbo alimentare, 'spiega Ragini Nag Rao , una fashion blogger per taglie forti. 'Era il tipo di capelli che sognavo da bambino, ma quando finalmente li ho avuti, li ho usati come barriera per escludere il mondo.' Molte donne e donne grasse subiscono questa pressione, in particolare se esistono all'intersezione di molteplici identità emarginate. 'Ho sentito molta pressione inespressa per mantenere i miei capelli lunghi', dice la modella e scrittrice plus-size Lydia Okello . Essendo sia nero che grasso, c'era una narrativa inespressa secondo cui la desiderabilità risiede nel perseguire le norme di bellezza tradizionali. I capelli lunghi erano grandi, in particolare per quanto riguarda i capelli neri 'buoni' e 'cattivi'. 'Annuncio pubblicitarioNonostante ami sinceramente tagliare i suoi fili spessi in un raccolto di folletti (notando che il suo primo folletto a 18 anni era `` elegante e in stile '' e la faceva sentire `` come una stellina degli anni '60 ''), Ragini dice che era a un punto della sua vita in cui aveva evitato l'accettazione sociale per essere un'eccentrica. 'Quel taglio di capelli mi ha aiutato a consolidare il mio status di ragazza calda e pazza', dice. 'Ho ancora la tendenza a nascondermi dietro i miei capelli ogni volta che sono lunghi e usarli per nascondere il mio viso grasso, specialmente nelle foto. La metà delle volte non sono nemmeno consapevole di quello che sto facendo. È un comportamento così riflessivo e radicato per essere stato grasso per tutta la vita. ' Nel permettere mio capelli lunghi per servire come armatura, alla fine sono cresciuto per correlarli alla mia identità in modi che non mi stavano necessariamente avvantaggiando. Ho pensato che, se mai fosse andata, sarebbe andata così anche la mia femminilità, o la forza che ricavo da cose tradizionalmente 'femminili' come il trucco, i vestiti o il duro lavoro domestico. In fondo, suppongo che sapessi che avrei affrontato più giudizio da Internet e dai troll IRL se avessi optato per un'acconciatura più maschile o androgina. Ho riconosciuto che c'erano persone là fuori disposte a dare un passaggio alla mia taglia fintanto che mi sforzavo di sembrare carino in altri modi, e mi preoccupavo di essere l'obiettivo di una fobia ancora maggiore di quanto non fossi già. In verità, non mi sbagliavo. Da quando mi sono tagliata i capelli, gli sguardi ei sussurri sono aumentati. Le osservazioni 'fat ass' o 'fat b * tch' o 'fat c * nt' sono in aumento, poiché la presenza dello sguardo maschile nelle mie interazioni quotidiane è in declino. Allo stesso tempo mi accorgo di essere guardato sempre meno e di dover combattere l'importanza che attribuisco alle opinioni degli altri su di me più profondamente di quanto non abbia fatto da anni.Annuncio pubblicitarioQuesto è qualcosa Ratnadevi Manokaran , influencer taglie forti e cofondatore del marchio di abbigliamento taglie forti The Curve Cult , lo sa fin troppo bene. Si è rasata la testa a 23 anni, un momento che ha trovato estremamente liberatorio. Man mano che cresceva, tuttavia, scoprì che tagliarti i capelli corti quando sei una donna, e in particolare quando sei una donna grassa, genera questa improvvisa assenza di attenzione maschile; il tipo di attenzione maschile a cui generalmente si insegna alle donne e alle femmine. 'Crescendo, ho iniziato a sentire che dovevo esibirmi per gli uomini per essere attraenti per loro, e (scegliere) di avere i capelli corti significava che non ero interessato a tenerli o ad essere attratto da me', Spiega Manokaran. 'I miei strati dovevano essere disimballati quando ero molto più grande, e quando portavo i capelli corti, ho capito davvero che lo facevo per me stesso e non per le persone che accettavano di più come apparivo o come scelgo di presentarmi. ' In definitiva, non posso fare a meno di pensare che questo tipo di disimballaggio sia una cosa positiva. Se non sfidiamo mai l'armatura che usiamo, alcuni di noi potrebbero avere difficoltà a cogliere il nostro valore al di fuori di essa. Senza fidarci del nostro valore, potremmo lottare ulteriormente per stabilire confini sani, per prendere le distanze da relazioni tossiche, per lottare per ciò che sappiamo di meritare, per dire no quando vogliamo dire no, o sì quando vogliamo dire sì. Senza comprendere il nostro valore, siamo spesso più veloci ad accettare i maltrattamenti dagli altri e da noi stessi. È molto da tagliare i capelli e di certo non penso che nessun nuovo stile da solo abbia il potere di riformulare il nostro senso di valore. Può essere un inizio, però, come dice Okello: 'Mi sono sentita più bella con i capelli corti. Non c'è niente dietro cui nascondersi e niente da nascondere. Questa storia è stata originariamente pubblicata su Janedarin UK.