Mozart In The Jungle Stagione 3 Recap Episodes Review — 2021

Foto: Amazon. C'è una scena nella terza stagione di Mozart nella giungla che dovrebbe essere richiesta per tutte le giovani donne. Hailey Rutledge, (Lola Kirke), interessandosi alla direzione, sta lavorando con l'ex maestro della New York Symphony, Thomas Pembridge (Malcolm McDowell), alla sua ultima composizione. Mentre sta giocando, lo ferma con una richiesta. Quando lui non capisce del tutto, lei ridacchia nervosamente. Sai quella risatina. È il suono di scusa che fanno le giovani donne quando cercano di essere assertive, ma non sentono di avere il diritto di esserlo. 'Oh, per favore, per favore, ugh,' geme. 'Non farlo.' Come una donna che ha riso a crepapelle durante una serie di interazioni, mi sono fatto piccolo. Perché lo facciamo? A peggiorare le cose, Hailey si scusa (doppia rabbia), spingendo Pembridge a darle una ragione: è troppo gentile. Se vuole dirigere, deve comandare la stanza. 'Con tutti i mezzi, puoi essere gentile', dice, 'ma i tuoi giocatori vogliono che si dica cosa fare'. Successivamente aggiunge: “Smettila di chiedere il permesso. Procurati dei musicisti e un pezzo di musica e dirigiti.Annuncio pubblicitarioQuasi un anno fa, Mozart nella giungla

battere fuori Trasparente , Casuale

, Veep , L'arancione è il nuovo nero,

e Silicon Valley ai Golden Globes per la migliore serie TV - Musical o commedia. All'epoca la reazione fu di sorpresa collettiva. ' Mozart nella giungla ? Che diavolo è quello?' Mi sono sentito decisamente così quando mi sono seduto a guardare le due prime stagioni per prepararmi a questa recensione. Uno spettacolo su un'orchestra di musica classica sembrava scoraggiante, fuori portata. Mi ci sono voluti circa 2,5 secondi per ottenere agganciato. È perché Mozart nella giungla non è solo uno spettacolo su un genio folle direttore d'orchestra e la sua orchestra - è una guida pratica per donne millenarie, con una colonna sonora assassina. '

Uno spettacolo su un'orchestra di musica classica sembrava scoraggiante, fuori portata. Mi ci sono voluti circa 2,5 secondi per ottenere agganciato.

“La terza stagione, che debutterà su Amazon il 9 dicembre, si apre nel caos per i personaggi principali. Hailey sta facendo una grande ricerca dell'anima. Il suo concerto con l'Andrew Walsh Ensemble, che ha preso alla fine della scorsa stagione - in parte per ottenere un po 'di spazio dal suo direttore d'orchestra e interesse amoroso Rodrigo de Souza (non puoi-smettere-non-puoi-vivere-senza-te Gabriel Garcia Bernal) - non ha funzionato. È senza soldi ed è bloccata a Venezia, senza modo di tornare a casa. A quanto pare, Rodrigo è scappato a Venezia per lavorare con la leggenda dell'opera in pensione Alessandra, alias La Fiamma (Monica Bellucci), ed evita di affrontare lo sciopero della New York Symphony. I due si riconnettono, riaccendendo la loro tensione sessuale che è sia tossica che altamente divertente. Ok, ho capito ... finora, niente di tutto questo sembra correlabile alla tua vita o alla mia. Ma abbi pazienza. I primi episodi di questa stagione sembrano un passo indietro per Hailey. Nelle ultime due stagioni, è passata dall'essere un'istruttrice privata di oboe a ricchi scolari nell'Upper East Side, ad assistente di Rodrigo, a sostituire la suonatrice della New York Orchestra, prima di accettare un lavoro come musicista indipendente. Ora è tornata a mantenere Rodrigo eccitato compagno e assicurandosi che si presenti in tempo per gli appuntamenti. (Per non parlare della sua nuova posizione di comò di La Fiamma, che le fornisce tanto scandalo e dramma quanto l'orchestra ha mai fatto.)Annuncio pubblicitario'

Forse non so molto di Bach, ma posso sicuramente relazionarmi all'essere una donna sul posto di lavoro.

'Ma piuttosto che riposare sugli allori, Hailey si lancia con i pugni. Si trasferisce nel palazzo di La Fiamma, dove vede in prima persona di cosa è capace una donna forte e di talento. Non a caso è proprio a Venezia che Hailey inizia a interessarsi alla direzione d'orchestra, che finora - in questo spettacolo e nella vita - è stato un ruolo prevalentemente riservato agli uomini. Forse non so molto di Bach, ma posso sicuramente relazionarmi all'essere una donna sul posto di lavoro. Hailey non è l'unica donna fantastica in questo particolare insieme: c'è Cynthia (Saffron Burrows), la violoncellista sinfonica troppo cool che deve fare i conti con le potenziali conseguenze di un infortunio; c'è Gloria (Bernadette Peters), la socialite vestita in modo impeccabile e presidente della New York Symphony; c'è Monica Belucci nei panni di La Fiamma, sexy da morire a 52 anni. E non dimentichiamo Lizzie (Hannah Dunne), la coinquilina di Hailey a New York che decide di mollare il suo ragazzo hipster e aprire il suo cabaret in stile anni '30 dopo un'improvvisa eredità inaspettata. Sono tutte donne appassionate, forti e intelligenti e, sebbene le loro personalità variano enormemente, forniscono un modello per come affrontare alcune delle situazioni più difficili della vita, con la migliore musica mai prodotta. Hailey conclude la stagione di fronte a un'enorme decisione di vita. Sono sicuro che ce la farà con il suo solito stile, aplomb e un pizzico di goffaggine, e io ci sarò per il viaggio.